Chiesa di Santa Maria del Monastero

La chiesa, di proprietà comunale, fu il primo luogo di culto di Manta ed è uno dei più antichi monumenti cristiani del Piemonte sud-occidentale e le sue origini appaiono legate all’Abbazia di Pedona, oggi Borgo San Dalmazzo, che vantava numerose fondazioni religiose nel cuneese e nel saluzzese.

Venne edificata con annesso un convento di monaci benedettini ( da qui il nome di Santa Maria del Monastero) e le caratteristiche architettoniche consentono di collocare la costruzione negli ultimi decenni dell’XI secolo. Il monastero fu distrutto per lasciare posto ad una fornace di mattoni, da molto tempo anch’essa scomparsa.

Per approfondire

Di notevole interesse gli affreschi facenti parte del fervente periodo del Quattrocento pittorico

saluzzese e attribuiti ad un anonimo artista che realizzò le opere a e che fu influenzato dall’anonimo Maestro della Manta che in quegli stessi anni affrescava il Salone Baronale del castello.


Orari: da aprile a settembre nei giorni festivi ore 14.30/18.30

Ingresso: € 1,00;
gratuito per i residenti a Manta,
per i bambini fino a 10 anni e
in occasione di manifestazioni